ISRAELI JU JITSU / KNIFE FIGHT

per una migliore lettura,  porre lo smartphone in orizzontale. 
 
In Israele ,  intorno agli anni venti esisteva già un sistema di autodifesa. Tale sistema chiamato ISRAELI JU JITSU, era patrimonio dell’Haganàh, un’organizzazione paramilitare ebraica in Palestina durante il Mandato britannico dal 1920 al 1948.Alla realizzazione di tale sistema avevano collaborato diversi maestri di ju-jitsu tedeschi, primo tra tutti Moshe Feldenkrais, la prima cintura nera di ju-jitsu/judo che Jigoro Kano ha rilasciato in Europa.
il percorso ‘marziale’ di Moshe inizia molto prima nelle forze di difesa ebraiche (1920-1930).  Arrivato in una Palestina  il giovane Feldenkrais entrò in contatto con l’Haganah, dove i componenti avevano  una formazione di difesa personale e di Ju-Jitsu  con  risultati  per niente validi .  Infatti negli scontri bellici i membri dell’Haganah  spesso avevano drammaticamente la peggio.

Moshe, capì che ci poteva essere un modo migliore di addestrare le persone. ‘Io farò il mio Ju-Jitsu’, dichiarò. E così fece.  Analizzò le tecniche di autodifesa e costruì un metodo di formazione che si rivelò più efficace. Osservò  il modo in cui le persone normali reagivano istintivamente, quando attaccate, prendendo nota di quale fosse la posizione e quale il comportamento che spontaneamente assumevano per reazione. Ed a partire da questa risposta istintiva, adattandola o miscelandola con tecniche di attacco e difesa del Ju-Jitsu, faceva scattare un’azione efficace o una nuova risposta difensiva.

Moshe scrisse parecchi libri  basandosi su queste sue esperienze e sono in molti a sostenere che la genesi delle arti marziali israeliane (Krav Maga, Kapap, etc…) possa essere ricondotta a Moshe Feldenkrais in quanto precursore dell’esplorazione degli aspetti psicologici delle situazioni di combattimento, dei principi di apprendimento e ideatore delle tecniche istintive presenti nei metodi impiegati dall’Haganah. Successivamente IMI, uomo di grande valore ha modificato il sistema esistente con il suo bagaglio tecnico, codificando nel 1948 un altro sistema chiamato Krav Maga.

                                      KNIFE FIGHT – COMBATTIMENTO DI COLTELLO
Scuole tradizionali e metodi di combattimento della lama Nel corso della lunga storia del coltello come arma, molti sistemi o scuole di combattimento della lama si sono sviluppate in tutto il mondo. Ciascuno è solitamente caratterizzato dalla regione e dalla cultura della loro origine. Nei secoli passati l’invasione ripetuta e la conquista di territori stranieri da eserciti invasori spesso hanno provocato la diffusione e l’adozione di tecniche di coltello di combattimento.Scherma di stile siciliano
Lo stile italiano, in origine un’arma puramente offensiva usata per uccidere un avversario o ferirlo. La popolarità dello stile nel Regno di Sicilia ha portato allo sviluppo della scherma siciliana.  Le tecniche che caratterizzano la scherma siciliana includono colpi bassi (flessione a terra), a Quarto Tagliata (virata a destra o a sinistra) ed il Balzo (salto ad eludere la lama del nemico).

Knife Fight 

Le tecniche di base insegnate sono estremamente semplificate. In un breve addestramento, con poco tempo a disposizione per allenarsi, solo le tecniche più semplici sono quelle che realmente possono essere usate con efficacia . A causa di questo primo approccio, il Knife Fight può sembrare erroneamente un’arte  molto semplice da imparare.

I moderni metodi di allenamento tendono a curare meno il “footwork” e le tecniche di piede  e le posizioni basse del corpo , soffermandosi sempre di più su tecniche dirette, maggiormente adatte ad essere imparate da chi non ha la possibilità di dedicare moltissimo tempo a questa disciplina.

Non è raro veder praticare KNIFE FIGHT  insieme al ISRAELI JU JITSU  in quanto difendersi da un arma bianca comporta sopratutto saper usare la stessa.

La particolarità che più colpisce del KNIFE FIGHT  è che  si comincia lo studio dell’arte imparando subito ad usare l’Arma. Successivamente si passa al combattimento a mani nude applicando le tecniche, le famiglie di movimento e le tattiche di combattimento apprese con l’arma.

Questa particolarità è giustificata dal fatto che per imparare il combattimento a mani nude si usano gli stessi esercizi del combattimento armato, ponendo nella memoria fisica il fulcro di tutto l’addestramento.

Il KNIFE FIGHT   è anche competizione sportiva  con tanto di regolamento .

Krav Maga Siracusa organizza Tornei  Provinciali , Regionali e Nazionali con l’intento di far conoscere questa avvincente disciplina sportiva